Un pavimento in gomma per rivestire il cortile di un chiostro storico

Nel chiostro del convitto nazionale Cesare Battisti di Lovere (BG) è stato installato da BEN Progetti un pavimento in gomma decorato con motivi geometrici. Il Convitto è inserito in un complesso monumentale del XV secolo, che comprende la basilica di Santa Maria Assunta e l’edificio ad impianto rinascimentale del Convitto propriamente detto (ex convento dei Francescani), dove sono ospitate la Scuola Primaria, la Scuola Secondaria e, dal 2011, il Liceo Linguistico.

Lo spazio del chiostro rappresenta il principale luogo di socializzazione per gli alunni di diverse fasce d’età che frequentano l’istituto e utilizzano l’area per svagarsi tra una lezione e l’altra. La direzione scolastica ha deciso di ristrutturare quest’area, rivestendola con un pavimento in gomma, per adibirla ad attività più strettamente didattiche come lezioni ed incontri all’aperto. È nata quindi l’esigenza di creare uno spazio polifunzionale, che meglio si adatti ai diversi momenti di utilizzo, da elemento di socializzazione a luogo dove sedersi per ascoltare conferenze o assistere a lezioni/rappresentazioni.  

Le decorazioni realizzate sul pavimento in gomma possono consistere in disegni o in loghi intarsiati incidendo la superficie, come in questo caso, oppure possono essere verniciate con pitture ad alto potere coprente. I motivi geometrici riportati sul pavimento in gomma hanno un significato ben preciso: il cerchio è rappresentativo dell’elemento caratterizzante il chiostro, ovvero gli archi del porticato perimetrale, e il disegno del collegamento centrale richiama lo schema del chiostro, che non è rettangolare ma trapezoidale, poiché il lato corto a sinistra ha una campata in meno di quello di destra.

I colori scelti sono volutamente neutri, in modo da essere adatti sia a rappresentare un luogo di svago come un giardino, che un luogo più raccolto di incontro per la didattica. Inoltre, la disposizione delle diverse cromie suggerisce, anche a livello intuitivo, una divisione spaziale del cortile in quattro riquadri, conseguenti all’interpolazione del camminamento con la matrice dei cerchi.

Il pavimento in gomma del chiostro è costituito da due strati di gomma, uno strato di base e un manto di usura posati in successione, che gli conferiscono le caratteristiche antitrauma e antiscivolo.

Questa tipologia di pavimentazione, sistema VPS (Vitriturf Playground System), di solito viene utilizzata per rivestire le aree gioco pubbliche e private, i cortili scolastici, gli asili, le ludoteche, i terrazzi e tutte le situazioni in cui ci siano attrezzature ludiche o sportive installate al fine di mettere in sicurezza l’area ed assorbire l’impatto di caduta superiore a 1 metro.

Tappeto di base

  • Applicazione, sul sottofondo approvato, di primer costituito da resina poliuretanica aromatica monocomponente
  • Posa del tappeto di base, secondo gli spessori definiti in relazione all’altezza di caduta dei giochi presenti sull’area, costituito da un impasto di granuli di gomma SBR e resina poliuretanica aromatica monocomponente.

Manto di usura

  • Applicazione sul tappeto di base di primer costituito da resina poliuretanica aromatica monocomponente
  • Posa del manto di usura mediante applicazione e rasatura manuale con frattazzo, secondo spessori definiti dal progetto (in genere 10 mm), di un impasto di resina poliuretanica aromatica monocomponente e di granuli di gomma sintetica granulare EPDM (etilene propilene diene) colorati all’origine, aventi granulometria idonea (1.0-3.5 mm).

Il pavimento in gomma VPS antitrauma può essere personalizzato a piacere grazie alle decorazioni e grazie all’ampia gamma di colori dei granuli di gomma EPDM (20 tonalità).

Le decorazioni vengono eseguite con l’ausilio di dime oppure a mano libera sulla base dei disegni di progetto. In alcuni casi BEN Progetti può anche proporre tematizzazioni prefabbricate da applicare a mezzo incollaggio alla superficie della pavimentazione.